Scorri per leggere le ultimissime news, i vostri commenti, consulta l’esperto, la boutique, le barche in vendita, i musei nautici

Cosa si propone l’ASDEC?

Innanzi tutto riunire dei veri appassionati, cosa piacevole di per sé stessa, ma anche molto interessante per la possibilità di arricchire la propria conoscenza con lo scambio delle singole esperienze.

Il secondo scopo è preoccuparci, occuparci ed attivarci affinché gli scafi d’epoca e classici vengano conservati nel migliore dei modi.

Per ultimo raccoglierne le notizie storiche. A questo fine abbiamo istituito il “Registro Storico Nautico” in cui vengono raccolti tutti i dati delle barche da noi certificate.

Non ultimo, tra i nostri scopi sociali vi è anche l’assistenza al restauro, rimessaggio e manutenzione delle imbarcazioni dei soci, mettendo a disposizione la nostra ormai annosa esperienza a riguardo.

  • GUIDONE CON LA STELLA PER IL SOCIO STORICO
    Il SOCIO STORICO sostiene ASDEC da almeno 20 ANNI
  • LE BARCHE IN MATERIALI SINTETICI SONO STATE RIVALUTATE
    Sono “certificabili” e iscrivibili al “Registro Storico Nautico Asdec”
    Negli ultimi trent’anni la situazione della nautica ha avuto notevoli evoluzioni e il Consiglio dell’ASDEC ha recepito il cambiamento aggiornando il proprio regolamento di certificazione. In base alle nuove linee guida sono “certificabili” e iscrivibili al “Registro Storico Nautico” (e quindi considerate parte di quel patrimonio nautico che riteniamo debba essere tutelato): - le barche d’epoca, così definite in base all’anzianità, che è di 25 anni per le barche in materiali classici (legno e metallo) e di 50 anni per le barche in materiali moderni (compositi sintetici) - le barche classiche, categoria che include barche di qualunque tipologia e materiale che, pur non avendo l’anzianità sufficiente per essere definite barche d’epoca, possiedono caratteristiche di progetto, di cultura, di tradizione tali da conferire loro un cospicuo significato storico. Rientrano in questa categoria: (i) le riproduzioni, singole o di serie, di progetti d’epoca; (ii) i nuovi progetti con design di ispirazione tradizionale, comunemente definite “spirit of tradition” o “new classic”; (iii) le imbarcazioni in materiali sintetici che abbiano compiuto 25 anni di età e che il Consiglio Direttivo dell’ASDEC riconosca meritevoli di valorizzazione e tutela in considerazione de: a. l’importanza e la qualità di costruzione; b. la notorietà del progettista; c. la loro importanza storica e culturale Si tratta di criteri decisamente più “inclusivi” di quelli precedentemente in vigore ed è quindi giusto vigilare perché non diventino troppo generici, finendo per annacquare il concetto di valore storico e per svalutarne il significato. Per questo viene lasciata al Consiglio dell’ASDEC la decisione finale in merito all’ammissibilità di ogni barca alla certificazione. Riteniamo di adempiere con questo a uno scopo primario della nostra associazione: incoraggiare il recupero e la conservazione del patrimonio nautico italiano. UN ESEMPIO DA SEGUIRE: IL RESTAURO DELLA CLASSICA RIVA CARIBE “UFO” Il restauro di UFO può essere considerato un fantastico “laboratorio di sperimentazione” che può contribuire ad avviare una nuova stagione di recupero di molti cruiser e open varati dai primi anni settanta fino ai primi anni novanta. L'articolo completo su: https://www.barchedepocaeclassiche.it/barche-d-epoca-e-classiche/barche-classiche-a-motore/724-alberto-villa-io-e-ufo,-il-mio-riva-caribe,-un-grande-classico-in-vetroresina.html
  • CARO APPASSIONATO DI BARCHE D'EPOCA E CLASSICHE
    Hai una barca d'epoca o classica? Vela, remi, motore?
  • FEDERAZIONE ITALIANA BARCHE STORICHE
    FIBaS
  • RICORDI DEI PRIMISSIMI RADUNI
    1991 Bocca di Magra - 1992 I Raduno a Montecarlo
  • IL REGISTRO STORICO NAUTICO DELL’ASDEC E’ ONLINE
    Marzo 2019
  • Al ritorno dal SALONE NAUTICO di GENOVA
    21 settembre 2018
  • Mostra Vassena 2018
    Malgrate, Lago di Como, ex-filanda Quadreria “Bovara-Reina
  • Cena per l'assemblea annuale dei soci
    Ristorante Da Berti a Milano